Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Gregorio Fogliani’ Category

Gregorio Fogliani e Qui Foundation, onlus sostenuta da Qui! Group e dedicata all’impegno sociale e alla solidarietà, scendono in pista al Mugello in occasione del Gran Premio D’Italia del MotoGP. L’obiettivo è quello di promuovere la sostenibilità all’interno dei grandi eventi sportivi, oltre che nella vita di tutti i giorni, attraverso il progetto Pasto Buono, iniziativa volta alla raccolta delle eccedenze alimentari. L’iniziativa, nata nel 2008, serve a sensibilizzare l’opinione pubblica contro gli sprechi alimentari: Pasto Buono e l’Emporio della Solidarietà raccoglieranno le eccedenze per destinarle alle organizzazioni non profit presenti nella zona e indicate dall’Autodromo del Mugello. L’idea nasce dalla collaborazione fra Qui Foundation e “KiSS Mugello – Keep it Shiny and Sustainable”, programma sociale e di sostenibilità ambientale del Gran Premio d’Italia, promosso dalla Federazione Internazionale del Motociclismo (FIM), IRTA, DORNA e coordinato da Right Hub, start-up certificata BCorp. Gregorio Fogliani, Presidente di QUI Foundation, ritiene questo tipo di aiuto un dovere civile: fino ad oggi, Pasto Buono ha raccolto e recapitato alle persone meno abbienti oltre 850mila pasti sani, invenduti e in perfetto stato di conservazione. Il progetto, arrivato alla sua quinta edizione, non è pensato solamente per combattere gli sprechi alimentari aiutando il pianeta, ma serve anche come risposta ai problemi generati dalla recente crisi finanziaria che ha investito tutto il globo. Potrebbero essere distribuiti addirittura 7 milioni di pasti al giorno se solo le attività alimentari pubbliche si attivassero per mettere a disposizione dei più bisognosi una quantità pari a venti pasti al giorno.

Per maggiori informazioni:

http://www.alternativasostenibile.it/articolo/qui-foundation-entra-pista-al-mugello-combattere-lo-spreco-alimentare

 

Annunci

Read Full Post »

QUI! Group scalda i motori: la realtà di Genova fondata nel 1989 dall’imprenditore Gregorio Fogliani si prepara a dare vita al suo primo progetto nell’ambito del programma Alternanza Scuola-Lavoro, introdotto lo scorso anno dal MIUR. Come si legge su Scuola24, l’approfondimento de IlSole24Ore su formazione, università e ricerca, QUI! Group ha dato vita a una collaborazione con l’istituto di istruzione superiore Carlo Rosselli di Genova. Il gruppo presieduto da Gregorio Fogliani seguirà gli studenti delle classi quarte durante l’intero anno scolastico 2016/17. Il progetto si articola in tre moduli: il primo si svolge all’interno dell’istituto scolastico, dove diversi professionisti dell’azienda terranno lezioni sui loro settori di competenza, quali marketing, amministrazione, IT, risorse umane, gestione della qualità. Nella fase successiva viene data la possibilità ai ragazzi di mettersi alla prova all’interno degli uffici di QUI! Group. L’ultimo step prevede la selezione di otto studenti, a cui verrà offerta l’opportunità di uno stage di tre settimane da effettuarsi a giugno.

Un’occasione importante per loro, dal momento che l’imprenditore Gregorio Fogliani ha da sempre scommesso sui giovani: da diverso tempo QUI! Group ha intrapreso percorsi di formazione per laureati o laureandi finalizzati all’assunzione. Non a caso negli ultimi tre anni l’80% degli stagisti ha continuato a lavorare all’interno del gruppo, una volta terminata la loro esperienza formativa. L’età media dei professionisti di cui si avvale il gruppo è infatti di 33 anni.

Read Full Post »

Aumentare la competitività del sistema industriale italiano puntando sui giovani. Dal portale “Formiche.net” il Presidente di QUI! Group Gregorio Fogliani promuove l’alternanza scuola-lavoro, introdotta dalla legge 107 che prevede per gli studenti del secondo biennio e dell’ultimo anno della scuola secondaria di secondo grado un percorso obbligatorio di orientamento della durata complessiva di almeno 400 ore per gli istituti tecnici e professionali e di almeno 200 ore per i licei. Per il Progetto Alternanza si prevede ogni anno uno stanziamento di 100milioni di euro.

Nella sua analisi Gregorio Fogliani sottolinea come la mancanza di continuità tra mondo accademico e imprese sia uno dei problemi che affligge maggiormente il nostro Paese: è compito di tutti gli attori in campo, dagli imprenditori ai responsabili scolastici fino agli insegnanti, sostenere le iniziative avviate in questo ambito, che per il manager rappresentano “una sfida culturale e un investimento sul futuro” prima ancora dell’osservanza di una legge. Non a caso, come ricorda su “Formiche.net”, QUI! Group ha già trovato in Consorzio ELIS un partner efficace con cui definire e realizzare il programma di Alternanza Scuola Lavoro previsto dalla normativa.

D’altronde Gregorio Fogliani ha da sempre promosso un modello di crescita industriale basato su un’attenta ed efficace selezione di giovani risorse volenterose. Fin dal 1989, quando a Genova ha dato vita a QUI! Group, che oggi è diventato il primo player a capitale interamente italiano nel settore dei titoli di servizio per il welfare aziendale e sociale, dei sistemi di pagamento e dei programmi di fidelizzazione a beneficio di imprese, dipendenti e delle loro famiglie.

Leggi qui l’articolo completo

Read Full Post »

QUI! Group, fondato nel 1989 a Genova dall’imprenditore Gregorio Fogliani, registra un altro importante traguardo nel suo percorso di crescita. Con la cerimonia che si è tenuta il 3 novembre nella sede di Borsa Italiana a Milano, il gruppo è entrato ufficialmente a far parte del programma ‘Elite‘ ideato nel 2012 dall’ente di Piazza Affari per accelerare la crescita delle imprese più virtuose, italiane e internazionali.

I risultati registrati dal Gruppo avviato da Gregorio Fogliani gli consentono di inserirsi tra queste: oltre 600 milioni di fatturato nel 2015, un raddoppio dell’Ebitda e la spinta verso l’internalizzazione, concretizzatasi nell’apertura di una filiale in Brasile. “Partecipare al progetto ‘Elite’ è per QUI! Group un’importante opportunità di confronto, condivisione di esperienze con nuovi partner e in nuovi contesti, valorizzazione delle attività e crescita delle persone che ne contribuiscono quotidianamente al successo” ha commentato in merito il Presidente di QUI! Group Gregorio Fogliani, sottolineando l’importanza che il progetto riveste oggi per la società, interessata da un significativo processo di internazionalizzazione.

In merito, il manager ha specificato: “QUI! Group ha avviato quest’anno una riorganizzazione interna, che prevede la costituzione di una holding e un accorciamento della catena societaria che renderà più efficiente la struttura, per prepararla a nuove sfide, in Italia e all’estero“. Innovazione tecnologica e diversificazione dell’offerta sono caratteristiche che contraddistinguono l’operato di QUI! Group fin dalla nascita e che le hanno permesso di svilupparsi efficacemente. Oggi la realtà guidata da Gregorio Fogliani conta oltre 150mila punti vendita e più di 7mila aziende clienti che usufruiscono dei suoi servizi nell’ambito dei sistemi di pagamento, del welfare aziendale e del loyalty: non a caso il gruppo è diventato il primo player a capitale interamente italiano nel suo mercato di riferimento.

Read Full Post »

Con la distribuzione di oltre 800mila pasti derivati dal recupero di eccedenze alimentari, il progetto solidale Pasto Buono, nato nel 2007 grazie all’impegno dell’imprenditore di Genova Gregorio Fogliani, è uno dei più riusciti in Italia nell’ambito della lotta agli sprechi alimentari.
Ecco perché è stato ricordato anche lo scorso 16 ottobre, in occasione della “Giornata Mondiale dell’Alimentazione”, da diverse testate che hanno riportato le dichiarazioni di Gregorio Fogliani, fondatore di QUI! Foundation, onlus di Genova attiva nel realizzare progetti di solidarietà a favore dei più bisognosi: “Oggi una metà del mondo potrebbe essere nutrita da ciò che l’altra metà non utilizza a pieno. Ma, con impegno e collaborazione possiamo invertire la rotta” ha ricordato il Presidente. Tanto è stato fatto, ma tanto ancora è da fare come evidenzia uno studio del Politecnico di Milano secondo cui 5,1 milioni di tonnellate di cibo prodotte ogni anno diventano spreco, per un valore di 12,6 miliardi di euro. Ma negli ultimi quattro anni le eccedenze recuperate e ridistribuite sono cresciute dal 7,5% al 9% attuale: si sta quindi diffondendo una cultura del riutilizzo e dello “spreco zero”, anche grazie a progetti come quello dell’imprenditore Gregorio Fogliani, che nel tempo è riuscito a coinvolgere altri importanti collaboratori: “Nella Giornata mondiale dell’Alimentazione vogliamo ringraziare tutti i nostri partner, da Tirrenia e Moby al Gruppo Cremonini fino ai numerosi locali disseminati sul territorio italiano che hanno deciso di donare il cibo invenduto per aiutare chi è in difficoltà, aderendo al nostro progetto Pasto Buono” ha aggiunto il presidente di Qui! Group, ringraziando anche tutte le associazioni di solidarietà e volontariato che si occupano quotidianamente di ritirare e distribuire i pasti alle persone che ne necessitano perché si trovano in condizioni di difficoltà.
Sulle pagine de Il Sole 24 Ore, Gregorio Fogliani ha inoltre ricordato la “legge Gadda”, entrata in vigore da poco più di un mese per incentivare attraverso semplificazioni burocratiche e sgravi fiscali le imprese e altri soggetti che donano cibo per solidarietà: “Secondo le stime questa legge potrebbe dimezzare il volume degli sprechi nel giro di dieci anni” ha sottolineato in merito il Presidente di QUI! Group.

Read Full Post »

Anche Welfare Company, società appartenente a QUI! Group guidata dall’imprenditore di Genova Gregorio Fogliani, ha preso parte al convegno “WelFare che fare”, organizzato da Corriere della Sera. Nel corso dell’evento è stata presentata una ricerca promossa dall’azienda in collaborazione con Aidp (Associazione italiana Direzione Personale). Curato dal prof. Luca Pesenti (Università Cattolica), intervenuto insieme a Chiara Fogliani, consulente delegato di Welfare Company, lo studio è stato condotto su un campione di HR manager nell’ottica di evidenziare le prospettive di sviluppo del welfare aziendale dopo la Legge di Stabilità 2016.

I risultati hanno fatto emergere quali siano i benefit più considerati (assistenza sanitaria, agevolazioni al consumo, permessi di paternità, sussidi per lo studio dei figli) ma anche i settori in cui le aziende progettano di investire in futuro per migliorare il benessere dei lavoratori: per oltre la metà (il 58,7%) l’obiettivo è agevolare i lavoratori nel conciliare vita professionale e privata, mentre per due su tre sostenere l’educazione e sviluppare interventi relativi alla sanità integrativa. Tematiche su cui l’imprenditore Gregorio Fogliani ha concentrato la sua attenzione sin da quando nel 1989 ha fondato QUI! Group, importante realtà di Genova che fornisce servizi nell’ambito del welfare aziendale, di monetica e sistemi di pagamento, di sviluppo di circuiti di fidelizzazione e reti commerciali. Dopo oltre vent’anni di esperienza sul campo, nel 2012 il Presidente Gregorio Fogliani ha voluto creare una società specializzata a sostegno delle aziende che sviluppano piani di welfare sociale e aziendale. Una delle molteplici forme di supporto, come è stato ricordato anche nel corso del convegno, è il provider di servizi esterno improntato di recente dalla società del gruppo QUI! Group: un sistema che non si limita a gestire il piano, ma interviene anche nella sua costruzione. Per l’impresa che ne beneficia si traduce in un notevole risparmio in termini di costi e risorse per le attività inerenti a questo ambito. La società di Gregorio Fogliani è la prima ed unica a capitale interamente italiano specializzata nell’allestimento e nella gestione di tali servizi.

Read Full Post »

Recentemente l’Italia ha fatto un importante passo in avanti nella lotta allo spreco alimentare. Con una legge approvata in via definitiva dal Senato della Repubblica, si concentra l’attenzione nel favorire e supportare quelle realtà commerciali che donano cibo sano e invenduto invece di gettarlo via.

Imprenditore di Genova e presidente della Onlus Qui! Foundation, Gregorio Fogliani commenta la legge come un importante risultato per l’Italia, che dimostra cosi di poter tenere il passo dei Paesi europei più virtuosi nella lotta allo spreco alimentare. “Aspettavamo un intervento simile da anni. – continua Gregorio FoglianiGrazie agli incentivi previsti dalla nuova legge, donare diventerà più semplice. Rispetto alla norma approvata in Francia, quella italiana non è punitiva, ma punta sugli incentivi e sulla semplificazione burocratica. Questo farà certamente crescere il numero di locali disposti a donare e aumenterà le quantità di cibo salvato. Secondo le stime, questa legge potrebbe dimezzare il volume degli sprechi nel giro di dieci anni. Abbiamo calcolato che se tutti i pubblici esercizi italiani mettessero a disposizione le loro eccedenze, con una media di 20 pasti al giorno, si potrebbero distribuire addirittura 7 milioni di pasti quotidianamente. Noi, che con il progetto no profit Pasto Buono abbiamo raggiunto i 500mila pasti recuperati all’anno, ci poniamo come obiettivo di recuperare e donarne 1 milione.

La onlus Qui! Foundation, fondata per volontà dell’imprenditore Gregorio Fogliani, è attiva dal 2007 nella lotta allo spreco alimentare. Con l’introduzione dell’importante progetto “Pasto Buono”, la fondazione si impegna a livello nazionale a ridurre gli sprechi alimentari organizzando una rete solidale per una ridistribuzione delle eccedenze provenienti da locali food verso soggetti che ne hanno realmente bisogno. Attivo a Genova, Milano, Mantova, Roma, Civitavecchia, Firenze, Cagliari e Napoli, con il contributo e il supporto di realtà no-profit quali Caritas, Comunità di Sant’Egidio, Csv e City Angels, Pasto Buono è stato inserito dalla FAO nel progetto mondiale contro la fame “SAVE FOOD”.

Read Full Post »

Older Posts »